adi design museum – omaggio della grafica italiana ai maestri del compasso d’oro

Collezione permanente - manifesto alla carriera, 2021

Adi Design Museum • collezione permanente • manifesto alla carriera.omaggio della grafica italiana ai maestri del compasso d’oro, 2021

Nel 1991 il Gruppo Aziende Guzzini venne premiato “per aver sviluppato nel tempo una filosofia progettuale e produttiva di grande coerenza in cui la cultura del disegno ha rappresentato un comune denominatore ed un elemento di distinzione.” Il concept del Manifesto è in queste parole.

La “G” di Guzzini sempre presente, ma che muta segno e ambiti nella produzione di nuovo design nel tempo è, ed continua ed essere, segno di coerenza. Le tre “G” che si fondono in un gioco di forme e luci colorate, fedele alla filosofia progettuale e di ricerca della Guzzini vuole essere anche un tributo ad uno dei maestri della grafica italiana, Mimmo Castellano, che collaborò con l’azienda nel 1971.

La mostra “Manifesto alla Carriera” diventa occasione per celebrare il patrimonio che ha generato il mondo di oggetti e simboli attraverso cui oggi raccontiamo il genio italiano nell’ambito del design, della grafica e dell’architettura. Aziende, istituzioni, autori e prodotti sono rappresentati dai 139 Premi Compasso d’Oro alla Carriera, a cui questa narrazione corale fa riferimento. L’obiettivo è quello di rendere omaggio ai migliori nomi del design italiano del ‘900 e sottolineare la loro azione teorica, visionaria e sociale.
Il progetto espositivo racconta l’Italia del design da un duplice punto di vista, trasversale e democratico: da un lato onora la storia del professionismo colto italiano e del più nobile dei premi per il design. Dall’altro è occasione per fissare una virtuosa istantanea dello stato dell’arte della grafica italiana contemporanea, frutto di una scelta curatoriale che ha previsto la partecipazione dei più grandi autori e dei nomi ADI Design Index, insieme a una selezione attenta della giovane generazione. Ciascun protagonista invitato ha elaborato, interpretato e tradotto un Compasso d’Oro alla Carriera, in assoluta libertà d’espressione, generando un’operazione corale ed eterogenea composta da disegni, illustrazioni, collages o manifesti tipografici, dove contenuti e filoni narrativi sono trascritti in maniera fedele alla visione del Compasso di riferimento oppure reinterpretati e sovvertiti con sottile ironia.
La celebrazione collettiva di questi eccezionali talenti viene ulteriormente esaltata nel progetto di allestimento dell’architetto Massimo Curzi per ADI Design Museum, che attraverso la rilettura della tradizione delle biblioteche rinascimentali, ha disegnato uno spazio monumentale e al contempo domestico. Attraverso questa esposizione, ADI conferma il suo ruolo istituzionale e comunitario di memoria attiva per la difesa e la conoscenza del patrimonio del Disegno Industriale italiano, diventando luogo d’incontro e dialogo tra la contemporaneità e i suoi maestri. Si è voluta costruire un’esperienza partecipativa tra l’istituzione e le tante comunità che l’attraversano, consentendo ad ogni visitatore di portare con sé il manifesto più amato al fine di condurre l’anima e la bellezza del Design italiano in tutte le nostre case.

Luca Molinari


contact us

Should you have any queries please contact us or fill out the following form.

Error: Please check your entries!

 

Back To Top