GENIUS LOCI

ASCOLTARE E CONDIVIDERE

Nella Società dell’Informazione in cui stiamo vivendo e in cui si fa sempre più necessario rilanciare una progettazione capace di ridefinire i modelli di produzione e di scambio sociale, l’utilizzo di internet sui dispositivi mobili fa la differenza.
Accadrà quando si abbatteranno i costi di connessione anche grazie allo sviluppo assolutamente libero degli accessi wi fi.
E’ una condizione questa che comporta in primo luogo la ridefinizione del rapporto con il territorio, a partire dalle strategie di rigenerazione urbana per l’innovazione territoriale. Questa accezione riguarda anche i consumi culturali, connessi ad una forte estensione del tempo libero qualificato da una domanda di conoscenza esponenziale, un apprendimento continuo d’innovazione sociale innervata alla ricerca di nuove qualità della vita.

La gestione delle risorse informative funzionali a questo rapporto nuovo con il territorio, a partire dall’uso di mappe interattive e di sistemi gps implementati sugli smart-phone, rappresenta un’innovazione emblematica.
Potremmo definirlo nomadismo cognitivo: una mobilità continua di persone e di idee che ridefinisce nel web i termini dello spazio pubblico, tra i luoghi fisici e quelli immateriali dell’informazione on line.
Ciò comporta un’attenzione crescente sia verso l’evoluzione delle tecnologie della comunicazione sia verso quei comportamenti creativi che ne indirizzano i valori d’uso.
Inscrivere l’utilizzo delle reti nell’azione attraverso il territorio è una delle prerogative dell’ambito di ricerca del performing media: una parola nuova per cose nuove.
Performing media sottende una creatività sociale capace d’interpretare l’uso delle reti e dei nuovi media interattivi.

Leave a Comment

Error: Please check your entries!
Back To Top